Studio Bellan

Bonus Mezzogiorno e...

Bonus Mezzogiorno e Zes: spazio ai nuovi ambiti applicativi

Bonus Mezzogiorno e Zes: spazio ai nuovi ambiti applicativi

29 ott, 21

Studio Bellan

Letto 180 volte

Il format rinnovato può essere trasmesso dal giorno successivo a quello di pubblicazione del provvedimento che lo approva, utilizzando il software aggiornato disponibile sul sito delle Entrate
pennelli.
Il modello di comunicazione per la fruizione del credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, nei comuni del sisma del Centro-Italia e nelle zone economiche speciali (Zes) fa posto alle modifiche introdotte dal decreto “Semplificazioni” (articolo 57, comma 1, lettera b), n. 4, Dl n. 77/2021), che ha alzato il tetto del costo agevolabile di ciascun progetto da 50 mila a 100 mila euro ed esteso l’agevolazione all’acquisto dei beni immobili strumentali.
Modello aggiornato e istruzioni sono stati approvati con il provvedimento di oggi, 27ottobre 2021, siglato dal direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini.

Il modello da oggi online sul sito dell’Agenzia delle entrate, sostituisce il precedente approvato il 14 aprile 2017, modificato con i provvedimenti del 29 dicembre 2017, 9 agosto 2019 e da ultimo 9 marzo 2021 (vedi articolo “Crediti d’imposta Mezzogiorno e Zes: new look al modello di comunicazione”).
La presentazione della comunicazione con l’utilizzo della versione aggiornata del modello è consentita a partire da domani, 28 ottobre, giorno successivo a quello di pubblicazione del presente provvedimento, sia per la fruizione dei crediti d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno, nei comuni del sisma del Centro-Italia e nelle zone economiche speciali (Zes), istituiti, rispettivamente, dall’articolo 1, commi da 98 a 108, della legge n. 208/2015, dall’articolo 18-quater del Dl n. n. 8/2017, e dall’articolo 5 del Dl n. 91/2017, sia per la presentazione di comunicazioni di rettifica e di rinuncia al bonus richiesto con precedenti versioni del modello.
Per stare al passo con l’attuale quadro normativo è stato ritoccato il quadro B che accoglie un nuovo riquadro per l’indicazione degli investimenti nelle Zes realizzati dal 1° giugno 2021, data di entrata in vigore del decreto “Semplificazioni”.

La comunicazione va trasmessa telematicamente utilizzando la versione aggiornata del software “Creditoinvestimentisud” (CIM17), disponibile, da domani, gratuitamente, sul sito delle Entrate.