Studio Bellan

Zone ZES in...

Zone ZES in Sicilia: Dal 1 aprile 2021 possibile accedere alle agevolazioni fiscali

Zone ZES in Sicilia: Dal 1 aprile 2021 possibile accedere alle agevolazioni fiscali

8 apr, 21

Studio Bellan

Letto 87 volte

 

Le imprese siciliane che si trovano all'interno delle zone economiche speciali della Sicilia occidentale e della Sicilia orientale potranno finalmente presentare all'Agenzia delle Entrate la comunicazione per la fruizione del credito d'imposta per gli investimenti nelle aree Zes, zone economiche speciali.
L'accesso all'agevolazione fiscale prevista dalla legge di bilancio nazionale è in vigore dal primo aprile ed è stato possibile grazie all'approvazione dei piani strategici preparati dalla Regione Siciliana per le due Zes siciliane e alla loro istituzione da parte del governo nazionale nel giugno dello scorso anno.

Cosa significa ZES ?

Per ZES si intende una zona geograficamente delimitata e chiaramente identificata, situata entro i confini dello Stato, costituita anche da aree non territorialmente adiacenti purche' presentino un nesso economico funzionale, e che comprenda almeno un'area portuale
L’istituzione delle Zone economiche speciali mira infatti a "favorire – si legge nel decreto “Mezzogiorno” convertito in legge nell’agosto agosto 2017 – la creazione di condizioni favorevoli in termini economici, finanziari e amministrativi, che consentano lo sviluppo, in alcune aree del Paese, delle imprese già operanti, nonché l’insediamento di nuove imprese”.

Quali agevolazioni sono previste per le aziende che investono nelle ZES?

La nuova disciplina prevede, oltre alle agevolazioni amministrative, incentivi economici, in termini di credito di imposta sugli investimenti realizzati entro il 31 dicembre 2022, entro la soglia massima di 50 milioni di euro di investimento. L‘intensità dell‘agevolazione, comunque calibrata in base alla dimensione dell‘impresa richiedente, non potrà superare le soglie determinate dalla Carta degli aiuti a finalità regionale

I benefici economici delle Zes sono stabiliti dal decreto legge n. 91/2017 e prevedono notevoli incentivi fiscali, tra cui il credito d’imposta per gli investimenti fino a 50 milioni di euro. Tra i vantaggi anche un consistente regime di semplificazioni amministrative, da attuare attraverso protocolli e convenzioni, che prevedono anche l’accelerazione dell’iter per garantire l’accesso agli interventi di urbanizzazione primaria (gas, energia elettrica, strade, idrico) alle imprese insediate nelle aree interessate.
In particolare le imprese siciliane che intraprendono una nuova attività economiche nelle Zes potranno usufruire di una riduzione del 50% dell'imposta sul reddito derivante dallo svolgimento di tale attività. Per ottenere le agevolazioni le imprese beneficiarie dovranno mantenere la loro attività e conservare i posti di lavoro creati nell'ambito dell'attività avviata nelle Zes per almeno sette anni. Il mancato rispetto di tali condizioni comporterà la decadenza dal beneficio e l'obbligo di restituzione dell'agevolazione di cui si è già usufruito.

Quali sono i comuni siciliani rientrano nelle ZES?

Non tutti i comuni siciliani potranno fruire delle agevolazioni previste dalla normativa Z.E.S.

 I comuni rientranti nelle Zone Economiche Speciali in Sicilia Orientale sono:
1. ACIREALE
2. ASSORO
3. AUGUSTA
4. AVOLA
5 . BELPASSO
6. CALTAGIRONE
7. CARLENTINI
8. CATANIA
9. COMISO
10. ENNA
11 . FLORIDIA
12. FRANCOFONTE
13. GELA
14. LENTINI
15. MELILLI
16. MESSINA
17. MILAZZO
18 . MILITELLO VAL DI CATANIA
19. MINEO
20. MODICA
21 . MONFORTE SAN GIORGIO
22. NISCEMI
23. PACE DEL MELA
24. PACHINO
25 . PALAZZOLO ACREIDE
26. PATERNO’
27. POZZALLO
28. PRIOLO GARGALLO
29. RAGUSA
30. ROSOLINI
31 . SAN FILIPPO DEL MELA
32. SAN PIER NICETO
33. SCORDIA
34. SIRACUSA
35. SOLARINO
36. TROINA
37. VILLAFRANCA TIRRENA
38. VITTORIA
39. VIZZINI
 

I comuni rientranti nelle Zone Economiche speciali in Sicilia Occidentale sono:

1. ARAGONA
2. CALATAFIMI SEGESTA
3. CALTANISSETTA
4. CALTAVUTURO
5. CAMPOFELICE DI ROCCELLA
6. CARINI
7. CINESI
8. CUSTONACI
9. FAVARA
10. LICATA
11. MARSALA
12. MAZARA DEL VALLO
13. MISILMERI
14. PALERMO
15. PALMA DI MONTECHIARO
16. PARTINICO
17. PORTO EMPEDOCLE
18. RAVANUSA
19. SALEMI
20. SANTA NINFA
21. SERRADIFALCO
22. TERMINI IMERESE
23. TRAPANI