Studio Bellan

BonuSicilia:...

BonuSicilia: Riparte il contributo a fondo perduto per le PMI siciliane

BonuSicilia: Riparte il contributo a fondo perduto per le PMI siciliane

9 nov, 20

Studio Bellan

Letto 275 volte

Riparte il BonuSicilia con la concessione di un Contributo a Fondo Perduto a Favore delle Microimprese.

La Regione Siciliana sostiene il sistema produttivo colpito dall’emergenza Covid-19, con un contributo a fondo perduto destinato alle microimprese artigiane, commerciali, industriali, di servizi e alberghiere.

BonuSicilia è rivolto sia alle microimprese che avevano già completato l'istanza sulla piattaforma SiciliaPEI che a tutte le altre microimprese siciliane in possesso dei requisiti previsti (che non sono cambiati):

  • avere almeno uno dei codici Ateco previsti dall'Avviso;
  • essere classificate come microimprese (cioè meno di 10 dipendenti e fatturato annuo e/o totale di -bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro);
  • avere sede legale e/o operativa in Sicilia (alla data del 31 dicembre 2019);
  • avere avuto l'attività economica sospesa durante il lockdown o, per le aziende alberghiere, non avere -esercitato l'attività economica e/o avere registrato una diminuzione di fatturato del 25% nel periodo marzo-aprile 2020;
  • essere attive al 31 dicembre 2019 e continuare a esserlo al momento della presentazione dell'istanza.

La dotazione finanziaria è di 125 milioni di euro, provenienti dal PO FESR Sicilia 2014/2020. Il contributo a fondo perduto, fino a un massimo di 3500 euro, è concesso con una procedura semplificata, attraverso la piattaforma informatica dedicata SiciliaPEI  (https://siciliapei.regione.sicilia.it).

 

OBIETTIVI:

Con BonuSicilia la Regione intende fornire liquidità alle aziende più piccole, per compensare la riduzione di fatturato sofferta durante il lockdown, come previsto dalla Legge di stabilità regionale 2020-2022.

Le risorse finanziarie (europee, nazionali e regionali) provengono da una specifica riprogrammazione del Programma Operativo Fesr Sicilia 2014/2020 per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

 

REQUISITI:

Possono presentare listanza di contributo a fondo perduto: le microimprese artigiane, commerciali, industriali e di servizi.

Il contributo è concesso ai sensi del “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” nella misura massima di € 3.500,00 per ciascuna impresa richiedente.

 

PER PARTECIPARE:

Presentare la domanda dalle ore 12:00 del giorno 09 novembre 2020 e fino alle ore 11:59 del giorno 16 novembre 2020 collegandosi all'indirizzo https://siciliapei.regione.sicilia.it;

Le istanze utilmente già compilate, firmate digitalmente e caricate sulla piattaforma SiciliaPei entro le ore 23:59 del giorno 4 ottobre 2020 (incluse le istanze correttamente regolarizzate fino alle ore 23:59 del giorno 7 ottobre 2020,) pena l'esclusione, devono essere tassativamente integrate mediante la compilazione dellAtto di adesione ai nuovi termini, modalità, criteri ed importo del contributo a fondo perduto.

La documentazione già caricata sulla piattaforma SiciliaPei, integrata dai documenti deve essere inviata a partire dalle ore 12:00 del giorno 09 novembre 2020 e fino alle ore 11:59 del giorno 16 novembre 2020.

 

COME FARE :

MICROIMPRESE CHE HANNO GIA' COMPILATO L'ISTANZA ENTRO IL 4 OTTOBRE

  • Compilare e inviare solo il nuovo modulo previsto.

MICROIMPRESE CHE PRESENTANO NUOVE ISTANZE

1. Attivare l'identità digitale SpiD;

2. Compilare e inviare la nuova istanza completa*.

(*) Le microimprese che avevano già caricato ma non completato l'istanza su SiciliaPEI dovranno compilare e inviare la nuova istanza completa.

 

IL BANDO

L'Avviso è pubblicato sul sito del Dipartimento regionale Attività Produttive, su EuroInfoSicilia e sulla piattaforma informatica SiciliaPEI

 

Alcune precisazioni:

  • non è un "click day" (non sarà attribuito alcun criterio di priorità all'ordine cronologico di ricezione delle istanze);
  • il contributo, uguale per tutti, sarà calcolato dividendo l'intera dotazione finanziaria per il numero di istanze utilmente presentate entro i termini;
  • il contributo sarà versato direttamente sul conto corrente indicato nell'istanza, senza ulteriori richieste;
  • le microimprese devono autocertificare di essere in regola con i contributi INPS, INAIL e Cassa edile;
  • le microimprese devono indicare correttamente l'IBAN per ricevere BonuSicilia in tempi rapidi.