Studio Bellan

Riepilogo crediti...

Riepilogo crediti d'imposta e bonus fiscali operativi

Riepilogo crediti d'imposta e bonus fiscali operativi

1 set, 20

Studio Bellan

Letto 197 volte

I vari decreti che si sono susseguiti durante l'emergenza COVID-19 hanno stabilito vari crediti d'imposta e bonus a supporto delle imprese e dei professionisti.

Riepiloghiamo di seguito i principali crediti e bonus attualmente operativi:

  1. Credito d’imposta per le locazioni: tale credito, pari al 60% dei canoni di locazione pagati nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020, spetta a tutte le imprese ed i professionisti che conducono in locazione il locale dove svolgono la propria attività. Per tale forma di credito è necessario che l’impresa o il professionista abbia subito un calo di fatturato di almeno il 50% nel mese di riferimento del credito. Credito d’imposta per i registratori telematici: è previsto un credito d’imposta pari al 50% della spesa sostenuta per l’acquisto dei registratori di cassa telematici fino ad un massimo di € 250,00 o per l’adeguamento dei vecchi registratori di cassa già in possesso delle aziende.
  2. Credito d’imposta per sanificazione e DPI: spetta un credito pari al 60% dell’imponibile delle spese effettuate dal 01/01/2020 al 31/12/2020 da parte di imprese e professionisti relative a:
      1. alla sanificazione degli ambienti nei quali è esercitata l’attività lavorativa e istituzionale e degli strumenti utilizzati nell’ambito di tali attività;
      2. all’acquisto di dispositivi di protezione individuale, quali, ad esempio, mascherine (chirurgiche, FFP2 e FFP3), guanti, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea;
      3. all’acquisto di prodotti detergenti e disinfettanti;
      4. all’acquisto di dispositivi di sicurezza diversi da quelli di protezione individuale, quali termometri, termoscanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea, ivi incluse le eventuali spese di installazione;
      5. all’acquisto di dispositivi atti a garantire la distanza di sicurezza interpersonale, quali barriere e pannelli protettivi, ivi incluse le eventuali spese di installazione

Per ottenere tale credito d’imposta è necessario presentare apposita istanza all’agenzia delle entrate entro il prossimo 7 settembre 2020. Visto l’obbligo di preventiva comunicazione all’agenzia delle entrate è consigliabile effettuare la prenotazione solo per importi di spesa rilevanti (da 500 euro in su)

  1. Bonus sulle commissioni per il POS: credito d’imposta pari al 30% delle commissioni dovute per le transazioni effettuate tramite carte di debito (bancomat), carte di credito o prepagate o anche altri mezzi elettronici tracciabili. Ci sono, però, due limitazioni:

1) la prima è che si considerano solo le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese nei confronti di consumatori finali (sono escluse le card aziendali);

               2) la seconda è che il bonus spetta solo agli esercenti attività di impresa, arte o professioni che abbiano avuto ricavi o compensi non superiori a 400mila euro nell’anno d’imposta precedente.

Ricordiamo che entro il 20 di ogni mese le banche devono inviare agli esercenti l’elenco delle transazioni effettuate mediante strumenti di pagamento elettronici e le informazioni relative alle commissioni addebitate. L’invio può avvenire via Pec o semplicemente inserendo i dati nell’online banking dell’esercente che ha subìto l’addebito delle commissioni. Coloro i quali vorranno usufruire di tale credito, dovranno inviare allo studio la comunicazione che riceveranno dalla banca.

  1. Credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari:  per l’anno 2020 è previsto un credito d’imposta pari al 50% della spesa sostenuta in investimenti pubblicitari effettuati nell’anno 2020. La prenotazione del credito andrà effettuata tramite domanda telematica da presentare dal 1 al 30 settembre 2020. Coloro i quali volessero usufruire di tale credito, dovranno comunicare allo studio la volontà di effettuarlo entro e non oltre il 30/09/2020.

Lo studio Bellan è già operativo per l'inoltro delle varie istanze finalizzate all'ottenimento ed alla fruizione dei bonus e dei crediti in vigore.